venerdì 3 agosto 2012

Fare trading durante le notizie e le vacanze: perché evitare

Pamela     venerdì, agosto 03, 2012     1 commento


C'è chi fa trading durante il rilascio delle notizie o chi invece ha il tempo di dedicarsi a tale attività soltanto durante i periodi pre-festivi o comunque di vacanza e ciò aumenta a dismisura il rischio (già alto) per i trader che definirei kamikaze.




I top trader intraday, sanno bene che fare trading durante il rilascio delle notizie o periodi di vacanza (come il mese di agosto o durante le festività natalizie), anche se i mercati finanziari sono aperti, è molto pericoloso. Questo perché nonostante la volatilità molto alta, c'è poca liquidità e quindi coloro che possiedono più capitali possono fare maggiormente il loro gioco e guadagnare a discapito di molti trader.

Un esempio eclatante c'è stato proprio ieri – 2 agosto – sul cambio euro dollaro. Il discorso del Presidente della BCE Mario Draghi ha infatti innestato un movimento messo a punto dalle “mani forti” a caccia degli stop.

Cosa significa? Basta guardare il grafico per rendersi conto della situazione (se clicchi sull'immagine si ingrandisce): in pochissimo tempo infatti il prezzo ha avuto un'escursione di circa 272 punti, ossia un vero e proprio tsunami. La coppia di valute EUR USD è prima salita al massimo di 1,2405 e poi è crollata fino al minimo di 1,2133. E tutto questo per superare la resistenza a quota 1,2389 e il supporto a 1,2164, in modo da prendere tutti gli stop posti sopra la resistenza e sotto il supporto.


Come fare per non perdere denaro con il trading quando avvengono questi movimenti?
  • Se sei trader di breve periodo (intraday) allora non fare trading durante gli orari di rilascio delle notizie (soprattutto quelle importanti) e almeno un quarto d'ora dopo.
  • Se sei trader di lungo periodo devi proteggere le tue posizioni spostando appena possibile lo stop loss sopra la tua entrata. Tuttavia bisogna tener presente che nei momenti di bassa liquidità e forte volatilità, gli stop potrebbero anche non funzionare come dovrebbero.
  • Evita in ogni caso di fare trading nei periodi di vacanze, soprattutto estive e natalizie, il motivo lo vedi nel grafico che ho postato.

    Leggi anche la spiegazione pratica di alcune tecniche di trading di Joe Ross.


Segui gli aggiornamenti del blog di Trading:

Inserisci l'E-MAIL




NO SPAM! Riceverai gli articoli del blog e puoi cancellare l'iscrizione con un semplice click quando vuoi.

,
1
replies
  1. perle di saggezza cara Pam ,ti auguro buone vacanze e vorrei anche chiederti,hai mai provato a tradare il germany 30 cfd cash mini? io lo sto provando da 1 mese e risponde bene alla mia operativita ...semplice solo BB 20P fammi sapere se haio avuto esperienza su questo mercato ciaoooooo

    RispondiElimina

Attenzione

I contenuti di questo blog non sono un incentivo a fare trading speculativo, ma offrono solo delle direttive per trovare la propria strada in questo business, senza alcuna presunzione di insegnare qualcosa.
Con il trading online il tuo capitale è a rischio, che tu sia trader esperto o principiante e qualsiasi siano gli strumenti finanziari su cui operi. Fai dunque molta pratica con una piattaforma demo.

Broker

markets.com
 
- deposito minimo 100 €/$
- piattaforme MT4, Sirix Webtrader e mobile
- CFD e Forex a spread variabili
- fondi segregati in banche britanniche e tedesche
- quotata alla Borsa di Londra
- social trading

_____________________
- 3 piattaforme ITA (MT4, Ava e mobile)
- conti segregati
- regolamentato da MiFID e Consob
- filiale in Italia e conto UNICREDIT
- pagamenti anche PayPal
- deposito minimo 100 euro
- spread fissi

_____________________


xm.com

- sicurezza dei fondi
- deposito minimo 5 $
- leva finanziaria da 1:1 a 1:888
- Piattaforma Metatrader 4 e mobile
- Forex, CFD, Materie prime e Indici
- spread variabili da 1 PIP
- bonus no deposito

_____________________

I più letti

Users

Segui gli aggiornamenti

NO SPAM! Cancellazione immediata con un link
© 2015 Trading Forex On line. Designed by Bloggertheme9 Powered by Blogger.