lunedì 4 febbraio 2013

Time frame migliore per l'intraday

Pamela     lunedì, febbraio 04, 2013     4 commenti

Qual è il time frame migliore per gestire l'operatività nel trading intraday? Innanzitutto bisogna specificare cos'è il time frame su un grafico di trading. Esso non è altro che lo spazio temporale visualizzato su un grafico di un determinato sottostante.



In parole molto semplici e pratiche, prendendo l'esempio di grafici a barre o candlestick, che sono quelli più utilizzati per l'analisi grafica del movimento dei prezzi, ogni barra o candela equivale alla periodicità impostata sul grafico. Se hai impostato un time frame di 15 minuti, ogni barra o candela di prezzo ha una scadenza o durata di 15 minuti.

Quale time frame garantisce una visione migliore per l'analisi tecnica nel trading intraday? 


Non esiste un TF assoluto che sia migliore di altri per l'analisi tecnica su un grafico di trading. Quando fai trading intraday infatti non puoi assolutamente focalizzarti su un unico spazio temporale, sarebbe un errore fatale per il tuo conto.

Ma cos'è il trading intraday?

Il trading intraday è l'operatività che non arriva mai al giorno seguente. Ogni trade aperto quindi deve essere chiuso nella stessa giornata in cui è stata effettuata l'entrata. In via generale, esso per definizione si contrappone al trading di posizione, che invece può durare giorni o settimane e quindi necessita di ovvie analisi di più lungo periodo.

Chi fa trading intraday può prescindere dall'analisi di lungo periodo?


Assolutamente no! Anche se fai trading intraday, non puoi tralasciare i grafici di lungo periodo per l'analisi quotidiana del mercato in cui operi, anzi devono essere sempre il tuo punto di riferimento principale.

Prima di iniziare la tua giornata di trading operativo, devi osservare bene i livelli di supporti e resistenze di lungo periodo, perché sono degli importanti punti di riferimento dove operano maggiormente le mani forti. Ricorda che se fai trading intraday, l'operatività delle mani forti per te è essenziale, se impari a seguire i loro movimenti il guadagno nel trading è assicurato.

Segna sempre i livelli principali di supporti e resistenze su diversi time frame (mensile, settimanale, giornaliero e 4 ore). Poi rimpicciolisci il grafico e possibilmente aprine più di uno per ogni strumento su cui operi, così eviti di focalizzarti su un unico time frame.

Io ad esempio apro almeno 3 grafici per lo stesso strumento. Sul Forex solitamente entro su segnali che non vanno mai al di sotto dei 30 minuti o talvolta 15, perché - oltre ad essere più affidabili - lo spread non prosciuga tutto il mio profitto. Ovviamente a questi segnali devono corrispondere dei livelli di uno spazio temporale più ampio. Inoltre, se apro una posizione su TF a 15 minuti, gestirò le uscite su TF più bassi (10 o 5 minuti). Avere una visione più ampia e gestirla nel tempo più breve, aiuta a massimizzare i profitti, riducendo le perdite.

Per fare questo tipo di analisi però non tutte le piattaforme di trading online sul Forex sono adatte. Le migliori piattaforme Forex sono Metatrader e AvaTrader, entrambe con la possibilità di attivare un conto demo gratis. Se operi su altre piattaforme Forex, che siano di eToro, Plus500 o altre, il mio consiglio è quello di utilizzare sempre la demo gratuita di MT4 o AvaTrader per un'analisi più accurata.


Tornerò ancora sull'argomento, intanto se questo articolo ti è stato utile, iscriviti alla newsletter per ricevere gli aggiornamenti direttamente nella tua casella di posta elettronica. Presto aprirò anche un canale Youtube, con alcuni video in cui spiego alcune tecniche di trading on line sul Forex.

Scopri anche come avere bonus forex senza deposito. Dai un'occhiata inoltre alle strategie di trading migliori, quelle utilizzate dai trader che guadagnano davvero. E se vuoi approfondire l'argomento "trading", leggi come puoi fare trading sulle opzioni binarie.



Segui gli aggiornamenti del blog di Trading:

Inserisci l'E-MAIL




NO SPAM! Riceverai gli articoli del blog e puoi cancellare l'iscrizione con un semplice click quando vuoi.

4
replies
  1. Bell'articolo. Ma se, ad esempio, io entro sui segnali a 30 minuti, quali time frame superiori possono aiutarmi nella scelta della trade?

    RispondiElimina
  2. Ciao Giuseppe,

    sei fai trading intraday, devi sempre dare uno sguardo almeno ai grafici a 4 ore e giornaliero prima di aprire qualsiasi posizione. Il mio consiglio è sempre quello di tracciare delle linee sui punti di supporto e resistanza su quei time frame e poi attendere un buon segnale su tf più basso. Se questo segnale è in linea con i livelli di supporti e resistenze a tf più ampio, esso diventa più forte e quindi con una maggiore percentuale di successo.

    La gestione dell'uscita dal trade invece è meglio seguirla su time frame più bassi, nel tuo caso andresti a gestire sul 15 o 5 minuti. In questo modo puoi anticipare dei segnali di inversione che su tf più ampio riusciresti a vedere tardi.

    Comunque nel trading non c'è nulla di assoluto, quindi fai molta pratica in demo seguendo questi accorgimenti. Solo così riuscirai a capire come cogliere e rendere profittevoli i segnali su tf più ampi nel trading intraday.

    Grazie per la visita e buon trading!

    RispondiElimina
  3. Ti ringrazio per la risposta. Sei stata molto chiara e gentile.

    Grazie e buon lavoro.

    P.S. Ho scritto un nuovo messaggio perché cliccando sul pulsante "rispondi" non mi faceva scrivere.

    RispondiElimina
  4. Questo blog è nato per caso, ho fatto di due passioni e mezzo un'unicità, con conseguenti difetti da correggere strada facendo. Ti ringrazio per la segnalazione.

    Buona serata!

    RispondiElimina

Attenzione

I contenuti di questo blog non sono un incentivo a fare trading speculativo, ma offrono solo delle direttive per trovare la propria strada in questo business, senza alcuna presunzione di insegnare qualcosa.
Con il trading online il tuo capitale è a rischio, che tu sia trader esperto o principiante e qualsiasi siano gli strumenti finanziari su cui operi. Fai dunque molta pratica con una piattaforma demo.

Broker

markets.com
 
- deposito minimo 100 €/$
- piattaforme MT4, Sirix Webtrader e mobile
- CFD e Forex a spread variabili
- fondi segregati in banche britanniche e tedesche
- quotata alla Borsa di Londra
- social trading

_____________________
- 3 piattaforme ITA (MT4, Ava e mobile)
- conti segregati
- regolamentato da MiFID e Consob
- filiale in Italia e conto UNICREDIT
- pagamenti anche PayPal
- deposito minimo 100 euro
- spread fissi

_____________________


xm.com

- sicurezza dei fondi
- deposito minimo 5 $
- leva finanziaria da 1:1 a 1:888
- Piattaforma Metatrader 4 e mobile
- Forex, CFD, Materie prime e Indici
- spread variabili da 1 PIP
- bonus no deposito

_____________________

I più letti

Users

Segui gli aggiornamenti

NO SPAM! Cancellazione immediata con un link
© 2015 Trading Forex On line. Designed by Bloggertheme9 Powered by Blogger.