giovedì 24 ottobre 2013

Come anticipare l'entrata per ridurre il rischio: esempio pratico su EUR/USD

Pamela     giovedì, ottobre 24, 2013     2 commenti

Oggi voglio parlarti di una pratica fondamentale per chi fa trading intraday: come anticipare l'entrata per ridurre il rischio di perdita. Ti ho detto diverse volte che, pur osservando i time frame ampi, non entro mai solo su quei segnali, ma cerco di anticipare le entrata quanto più possibile, in modo da ridurre la distanza del prezzo di entrata da quello dello stop loss.

Plus500

Anticipare l'entrata è comunque pericoloso se non lo fai nel modo più opportuno, perché il segnale su time frame ampio non si è completamente formato. Questa prassi quindi va effettuata solo nel momento in cui c'è un'effettiva riduzione del rischio. Di conseguenza è necessario che tu prenda il tuo primo profitto dopo pochi punti di guadagno per poi far correre eventualmente la restante parte di posizione senza più alcun rischio di perdere i tuoi soldi.

Ora ti spiego cos'è successo questa mattina - 24 ottobre - sul cambio euro dollaro e come ho fatto trading con la tecnica di scalping della barra doji inside.



Sul grafico del cambio euro dollaro a 1 ora si è verificata una rottura del movimento laterale, con un'ampia uscita del prezzo fuori dalle bande di Bollinger. Queste ultime sono abbastanza piatte, come la media mobile e ciò fa pensare che quello sia stato solo un movimento brusco da parte delle mani forti per la caccia agli stop.

Controllo dunque la situazione su diversi time frame per cercare di anticipare una breve entrata in scalping e l'occasione arriva sul 15 minuti con la formazione di un'altra barra doji inside che è anche una gimmee d'inversione.



Entrata su EUR/USD 24/10/2013:

Short alla rottura del minimo della barra doji/gimmee su time frame a 15 minuti.

1^ obiettivo: 

Poco prima del contatto con la media mobile semplice a 14 periodi sul grafico a 1 ora, ossia qualche punto più sopra del minimo della barra outside che contiene il corpo della doji (quella verde prima della doji).

Perché ho scelto questo primo obiettivo così ampio?

Dai un'occhiata al time frame a 5 minuti. Le banda inferiore e la media mobile erano fortemente inclinate verso il basso ed infatti il prezzo è andato velocemente nella direzione del mio primo obiettivo. Tuttavia, devi essere sempre flessibile e pronto ai cambiamenti di strategia per evitare problemi dopo aver raggiunto un guadagno. Molti trader neofiti infatti riescono a trovare la direzione giusta del prezzo ma - dopo essere andati in profitto - perdono sia il guadagno raggiunto che altri soldi. Se non ti senti sicuro di ciò che sta accadendo sul grafico, prendi pochi punti con il 70% della tua posizione e gestisci il resto senza più rischio portando il tuo stop loss a ridosso dell'entrata.



Com'è terminato il resto del trade?


Quando il prezzo è sceso ulteriormente, ho spostato lo stop loss sopra le barre d'inversione che si erano formate sul 5 minuti e poco sopra della stretta congestione precedente che è anche un importante livello di resistenza se guardi un grafico più ampio come quello a 1 ora. Il trade quindi si è fermato in stop profit.

In queste situazioni di alta volatilità - come lo è in generale il giovedì - è più semplice fare trading sulle opzioni binarie, in quanto non c'è il rischio che le mani forti possano causarti gravi perdite di denaro. Quando la volatilità è eccessiva infatti non sempre si riesce a chiudere i propri trade nel momento in cui clicchi o dove hai impostato lo stop loss, quindi fai molta attenzione a fare trading sul forex in questi frangenti.

E a proposito di opzioni binarie, prova un conto demo per capire come funzionano.



Segui gli aggiornamenti del blog di Trading:

Inserisci l'E-MAIL




NO SPAM! Riceverai gli articoli del blog e puoi cancellare l'iscrizione con un semplice click quando vuoi.

,
2
replies
  1. Scusa Pamela ma io non ho capito bene:
    1) intanto non indichi dove va messo lo stoploss;
    2) poi, vedi il segnale sui 60' e vai a cercare l'entrata sul 15', cosa che avviene sulla barra delle ore 8,45;
    3) per il 1° target torni sui 60' (per averlo più alto), perché dici di aver visto la BB inf e la MM 14 fortemente inclinate verso il basso (cosa che ti fa pensare ad una ulteriore discesa del prezzo). Ma l'inclinazione suddetta si verifica non prima delle ore 9,15/9,30. Ecco, non riesco a trovare corrispondenza fra il tuo trading e gli orari di entrata e di uscita.
    Non so se sono riuscito a spiegarmi. Se si, potresti chiarirmi questi aspetti? Grazie mille. Adolfo

    RispondiElimina
  2. Ciao Adolfo,

    innanzitutto ti ringrazio per il tuo commento, perché spesso tralascio cose importanti che nelle immagini a trade terminato non si possono vedere.

    La maggior parte delle volte non indico lo stop loss perché è una cosa molto soggettiva in base alla propensione al rischio. In questa operazione qualcuno avrebbe impostato il primo stop loss sul massimo della doji, ma non è il mio caso perché per il mio modo di fare trading, l'eventuale perdita sarebbe stata tropo elevata. Se non riesco quindi ad avere un riscontro grafico conveniente per lo stop loss, ne imposto uno in denaro. Cosa significa? Significa che inserisco uno stop loss di tot punti in base a quanto sono disposta a "pagare" e quindi a perdere per quel trade. In questo modo perdo molte opportunità, perché vengo stoppata a volte troppo prematuramente, ma almeno riduco anche le perdite in modo che ho la possibilità di recuperarle con un altro trade. Inoltre, se il prezzo non va verso la mia direzione in un tempo prefissato, chiudo l'operazione prima che tocchi lo stop e quindi riduco ancora il rischio.

    Il segnale sul 60 minuti comincia ad apparire un po' prima, anche se non è completo. Ecco perché cerco di anticipare l'entrata e trovo una buona occasione sul 15 minuti. Anticipare l'entrata aiuta a ridurre ulteriormente l'eventuale perdita per il daytrader. Il trading non è un'attività con risultati certi come sai bene, ecco perché è assolutamente necessario ridurre il rischio. Ciò non significa che puoi ridurre il rischio di perdita, perché la probabilità è più o meno la stessa ad ogni trade, ma puoi ridurre solo l'ammontare dell'eventuale perdita, anticipando quando è possibile l'entrata su time frame bassi ma sempre da segnali ampi e più affidabili.

    Per quanto riguarda l'inclinazione delle bande, è una cosa che dovrei far vedere e farò vedere in video quanto prima. Ho tralasciato una cosa importante. Nell'immagine si vede chiara l'inclinazione, tuttavia quando il grafico sta cambiando la situazione si può scorgere lo stesso dai movimenti delle bande e dalla media. La media mobile s'appiattisce e devia leggermente verso il basso. La banda superiore crea una sorta di gancio, come se volesse cambiare direzione, mentre quella inferiore tende ad appiattirsi per poi puntare leggermente verso il basso.
    Non è facile da spiegare ma a vederlo sul grafico è molto più semplice e cercherò di mostrarlo quanto prima in tempo reale, per ora prova a farci caso tu stesso.

    Buona giornata e grazie ancora per la tua importante considerazione che mi ha dato modo di completare il post.

    RispondiElimina

Attenzione

I contenuti di questo blog non sono un incentivo a fare trading speculativo, ma offrono solo delle direttive per trovare la propria strada in questo business, senza alcuna presunzione di insegnare qualcosa.
Con il trading online il tuo capitale è a rischio, che tu sia trader esperto o principiante e qualsiasi siano gli strumenti finanziari su cui operi. Fai dunque molta pratica con una piattaforma demo.

Broker

markets.com
 
- deposito minimo 100 €/$
- piattaforme MT4, Sirix Webtrader e mobile
- CFD e Forex a spread variabili
- fondi segregati in banche britanniche e tedesche
- quotata alla Borsa di Londra
- social trading

_____________________
- 3 piattaforme ITA (MT4, Ava e mobile)
- conti segregati
- regolamentato da MiFID e Consob
- filiale in Italia e conto UNICREDIT
- pagamenti anche PayPal
- deposito minimo 100 euro
- spread fissi

_____________________


xm.com

- sicurezza dei fondi
- deposito minimo 5 $
- leva finanziaria da 1:1 a 1:888
- Piattaforma Metatrader 4 e mobile
- Forex, CFD, Materie prime e Indici
- spread variabili da 1 PIP
- bonus no deposito

_____________________

I più letti

Users

Segui gli aggiornamenti

NO SPAM! Cancellazione immediata con un link
© 2015 Trading Forex On line. Designed by Bloggertheme9 Powered by Blogger.