Blog di trading online sul forex con guide, strategie ed esempi.

Fare trading con supporti e resistenze di lungo periodo: esempio sull'oro

Fare trading con supporti e resistenze di lungo periodo può essere davvero soddisfacente se riduci al massimo il rischio. Il problema del trading di posizione è infatti un rischio troppo elevato per le proprie tasche, tuttavia scegliere un'entrata su un time frame ampio, può portare ad un guadagno molto più grande e con meno stress rispetto ad esempio allo scalping.

Abbiamo sempre detto che un grafico è sempre un grafico, su qualsiasi strumento finanziario ti trovi ad operare e su ogni time frame. Sappiamo anche però che i time frame ampi, sono molto più affidabili rispetto a quelli bassi. In ogni caso, però, bisogna entrare a mercato solo se c'è un rischio limitato.

I supporti e le resistenze di lungo periodo quindi sono molto diversi da quelli di breve. Il prezzo non sempre si comporta allo stesso modo e quelli di lungo periodo sicuramente sono molto più affidabili, anche se nulla nel trading è certezza.

Voglio farti un esempio pratico con un'operazione che ho aperto venerdì scorso sull'oro o gold. Il prezzo dell'oro, dopo essere rimbalzato perfettamente su un supporto settimanale, va a violarlo nell'ultima settimana di ottobre.

trading con supporti e resistenze


In quel momento qualcuno poteva pensare di entrare a rialzo, visto il formarsi di quel nuovo minimo, tuttavia le mani forti decidono di portare il prezzo ancora più in basso la settimana seguente, solo per cacciare quegli stop o altri ordini d'entrata a mercato, prima di risalire.

In quel momento, che figura viene a formarsi? Il pattern che viene a formarsi è quello della barra doji inside che buca il supporto e si poggia proprio su di esso. Conosci la tecnica, vero?

Con questa strategia di trading si entra, in questo caso, alla rottura del massimo della doji bar, impostando un profitto fino al massimo del corpo della barra outside (quella rossa che contiene la doji) e uno stop loss sotto al minimo della outside o direttamente della doji.

Essendo però in un time frame troppo ampio, il rischio in questo caso sarebbe eccessivo. Ecco perché ho deciso di entrare su un time frame intraday, con un rischio abbastanza limitato. Come vedi dall'immagine infatti, il mio stop si trova già sopra l'entrata, proprio perché ho preso presto un piccolo profitto con una parte della posizione, lasciando aperto il resto senza più rischio.

La mia entrata effettiva è avvenuta venerdì, con la risalita del prezzo sulla barra successiva alla doji e sono ancora dentro con una parte di posizione.

Ciò che voglio dirti è che, fare trading con supporti e resistenze di lungo periodo, è sempre molto conveniente se sai prendere il rischio minimo possibile. Con questa pratica puoi trasformare facilmente il tuo trading intraday in trading di posizione senza più rischio e con un possibile guadagno ulteriore talvolta molto cospicuo.

Ho fatto trading con la piattaforma Plus500 per CFD in quanto, oltre ad aver ridotto notevolmente gli spread nell'ultimo periodo, non ho problemi a lasciare aperta una parte di posizione per più tempo.

P.S. se ti può interessare, sulla pagina Facebook spesso mostro qualche trade in tempo reale.

Nessun commento:

Posta un commento

Attenzione

I contenuti di questo blog non sono un incentivo a fare trading speculativo, ma offrono solo delle direttive per trovare la propria strada in questo business, senza alcuna presunzione di insegnare qualcosa.
Con il trading online il tuo capitale è a rischio, che tu sia trader esperto o principiante e qualsiasi siano gli strumenti finanziari su cui operi. Fai dunque molta pratica con una piattaforma demo.