Testa e Spalle: figura di inversione rialzista e ribassista

Trading

BROKER

CFD
ECN + CFD
ECN + CFD
amp logo
Futures + CFD
avatrade logo
CFD
About Pamela

Testa e spalle nel trading online o head and shoulders: quante volte ne hai sentito parlare come figura di inversione rialzista e ribassista? Questo pattern infatti è un classico esempio di analisi tecnica, spesso studiata in modo molto generico e superficiale.

In verità, testa spalle ginocchia e piedi è anche una canzoncina che ama molto mia nipote di 1 anno e mezzo, probabilmente si sta già preparando per diventare una futura trader! 🙂

A parte gli scherzi, il testa e spalle credo sia una figura molto funzionale se usata e letta nel modo giusto. Ma come fare per essere dalla parte giusta?

In questo articolo voglio mostrarti come funzionail pattern anche con un esempio pratico, utilizzando il mio oscillatore potenziato TDI Boosted.

Figura Testa e Spalle analisi tecnica: come funziona

La figura testa e spalle nell’analisi tecnica si forma generalmente alla fine di una tendenza ribassista o rialzista (testa e spalle rovesciato). Tale pattern rappresenta dunque una conferma di una possibile inversione di tendenza.

Testa e spalle: come individuarlo sul grafico?

Per semplicità, prima di dirti da cosa è formata la figura testa e spalle, ti dico che descriverò il pattern ribassista che tuttavia può essere facilmente applicato al contrario anche per il testa e spalle rialzista, ossia rovesciato.

Ecco gli elementi di un testa e spalle

  1. Spalla sinistra: il primo massimo relativo che si forma dopo un rally del prezzo, quindi con volumi alti.
  2. Testa: il secondo massimo, con un prezzo maggiore del primo, ma con volumi nettamente in calo.
  3. Spalla destra: il terzo massimo, più basso del secondo, ossia del massimo registrato dalla testa e con volumi in aumento nel momento in cui avviene la rottura della neckline.
  4. Collana o neckline: la linea che unisce i minimi registrati dal testa spalle.
  5. Pullback: un ritorno di prezzo verso la neckline subito dopo la rottura della stessa.

Per individuare una figura testa spalle nel Forex c’è un evidente problema relativo ai volumi, in quanto essi non sono reali. Da qui ci vengono in aiuto gli oscillatori in grado di evidenziare le divergenze.

Qual è il migliore oscillatore per verificare le divergenze nel forex?

Non c’è un oscillatore migliore, alla fine raccontano tutti dei calcoli matematici. La differenza la fa semplicemente l’abitudine di utilizzare un oscillatore piuttosto che un altro e quindi la conoscenza approfondita dello stesso nei confronti del prezzo sullo strumento che stai tradando.

C’è chi usa anche la conferma di un secondo oscillatore nel momento in cui avviene un segnale col primo ed è per questo motivo che io uso un oscillatore che ne contiene più di uno: in questo modo si può utilizzare un unico grafico e allo stesso tempo questo grafico resta pulito.

Ora cerchiamo di capirci qualcosa in modo pratico, così da poter sfruttare le potenzialità di tale figura.

Esempio figura testa e spalle sulla sterlina

figura testa e spalle trading ribassista
figura testa e spalle ribassista

Nella figura precedente c’è un classico esempio di testa spalle ribassista su cui poter fare trading sulla sterlina. La figura si legge in questo modo:

  1. Spalla sinistra, con il prezzo che sale velocemente verso un primo massimo relativo. In tal caso i volumi dovrebbero essere alti.
  2. Testa, con il prezzo che sale oltre il massimo precedente, ma i volumi dovrebbero essere in calo.
  3. Spalla destra, dove ci potrebbe essere una possibilità di entrata, se solo riuscissimo a verificare in tempo reale la figura in modo più preciso possibile. Questa entrata è abbastanza rischiosa perché effettivamente non abbiamo molte conferme se non successivamente.
  4. Neckline, cioè la linea che unisce i 2 minimi registrati dalla formazione della spalla sinistra e della testa.
  5. Pullback, cioè il ritorno di prezzo verso la neckline dopo l’effettiva rottura avvenuta in precedenza. Ed è proprio nel test della neckline che avviene l’entrata più sicura con questo pattern, con stop loss sopra la neckline.
  • a. Distanza tra il massimo della testa e la neckline. Tale distanza è un parametro importante per calcolare l’eventuale primo profitto.
  • b. Il primo profitto si calcola proprio con il modo suddetto, proiettando la distanza a partendo dal pullback. Ed in effetti, in tale circostanza, il calcolo del target viene rispettato. Ricordo che non si tratta di certezza matematica, ma sempre di probabilità, come ci insegna il trading online.

Conferma segnale testa e spalle per massimizzare profitti

La domanda però è questa: c’è un modo più semplice per entrare nel mercato del forex sulla spalla destra o, meglio ancora, sulla testa, così da anticipare l’entrata e massimizzare i profitti? Come ho detto, l’utilizzo dei volumi è essenziale per la verifica del pattern, però sul forex i volumi sono sempre falsati. Ecco che qui ci vengono in aiuto gli oscillatori per la verifica di un’effettiva divergenza.

Nella pagina dell’indicatore TDI Boosted, ho fatto già un esempio di trading con figura di inversione testa e spalle utilizzando l’oscillatore impostato su RSI. Il grafico è lo stesso della sterlina della figura precedente. Ho deciso di usare lo stesso per agevolare il confronto e l’approfondimento del pattern nudo e poi associato all’indicatore con diverse impostazioni. . Nei prossimi post invece farò altri esempi diversi.

Ho usato per l’analisi tecnica il TDI con RSI, ma che differenza c’è usando gli altri oscillatori in dotazione?

Testa e spalle: esempio con CCI

testa e spalle trading cci
testa e spalle trading cci
  1. Il CCI va in ipercomprato, ossia al di sopra di 250 ed oltretutto fuori dalle bande di bollinger, ma il massimo registrato è molto basso rispetto a quelli successivi. Vengono registrati subito dopo i 2 massimi di spalla sinistra e testa e allo stesso tempo il CCI torna al di sotto delle bande di bollinger. Qui si verifica già una divergenza, ma l’entrata sulla testa, all’effettiva rottura del minimo della barra d’inversione, è abbastanza rischiosa.
  2. La divergenza che ci aspettavamo come conferma sulla spalla destra. La spalla destra in tal caso è formata da un doppio massimo, tuttavia mentre il primo è più basso del secondo, sull’oscillatore si verifica l’esatto opposto, creando una divergenza molto allettante, anche perché il CCI sul primo massimo si trova leggermente fuori dalla banda e ad oltre 180 punti, mentre il secondo al di sotto della banda e tocca i 100.
  3. Si forma una birthday candle che verifica il segnale dell’oscillatore. Si può entrare short alla rottura del minimo della seconda barra della birthday, ossia quella ribassista.
  4. L’altra entrata possibile e più sicura è quella sul pullback. Se noti oltrettutto il CCI, dopo esser sceso anche sotto i 100 in precedenza e aver sfiorato la banda inferiore, si attesta sotto la media. Quindi è sicuramente una buona entrata.

Il CCI in questo caso dunque ci aiuta eventualmente ad anticipare l’entrata sulla spalla destra e rende più sicura la nostra entrata sul pullback.

Testa e spalle: esempio con Stocastico

testa e spalle trading stocastico
testa e spalle trading stocastico
  1. Divergenza tra spalla sinistra e testa ed un massimo precedente dove lo stocastico spunta leggermente fuori dalla banda superiore. In tutti i casi il valore è in ipercomprato > 80.
  2. Divergenza su testa e spalla destra, dove lo stocastico è sempre in ipercomprato > 80 ma al di sotto delle bande. Da notare che il valore più basso registrato dallo stocastico in ipercomprato è proprio sulla testa, ossia sul massimo di prezzo più alto. Oltretutto, il secondo massimo più basso subito dopo la testa e prima di quella che ho definito spalla destra, non può essere considerata una spalla anche perché lo stocastico non si trova in ipercomprato.
    Un’altra cosa interessante è il livello di ipervenduto dello stocastico sull’effettiva formazione della testa e dunque sul minimo della neckline.
  3. Divergenza tra i 2 massimi che formano la spalla destra e possibilità di entrata sulla birthday candle.
  4. Il pullback su cui poter entrare in sicurezza, con lo stocastico che si attesta al di sotto della media.

Testa e spalle: esempio con Momentum

testa e spalle trading momentum
testa e spalle trading momentum
  1. Divergenza tra spalla sinistra e testa, con momentum fuori dalla banda sulla spalla e dentro sulla testa. Entrata short sul minimo della barra di inversione molto più sicura delle formazioni con indicatori precedenti. (Sì, lo ammetto, uso molto il momentum con il TDI Boosted perché sul Forex spesso fa la differenza insieme a RSI).
  2. Il momentum esce fuori dalla banda inferiore e decreta il minimo della neckline.
  3. Divergenza tra i 2 max della spalla destra con entrata su birthay candle.
  4. Pullback confermato dal momentum sotto la media.

Come vedi, il TDI + momentum è davvero uno strumento molto potente. Se vai a guardare subito dopo il numero 4, avviene un altro sforamento del momentum sotto la banda inferiore. Successivamente però il momentum rientra con forza all’interno delle bande, nonostante ci sia un minimo più profondo del prezzo. Ecco dunque un’altra divergenza e una nuova possibile formazione di testa spalle rovesciato con entrata rialzista sulla testa o sulla spalla destra o ancor meglio sul pullback, calcolato facilmente tracciando una neckline sul massimo registrato dalla testa e dal momentum fuori dalla banda superiore.

Non ti ho disegnato questa formazione, perché penso sia abbastanza visibile e puoi fare un esercizio segnando tu stesso ciò che ti ho descritto. Se vuoi puoi chiedermi conferma tramite un commento.

Ora passiamo all’analisi dello stesso pattern con gli ultimi 2 indicatori.

Testa e spalle: esempio con MACD

testa e spalle trading macd
testa e spalle trading macd
  1. Spalla sinistra con MACD fuori dalla banda.
  2. Testa con MACD dentro la banda e l’istogramma che va oltre il MACD.
  3. MACD testa lo 0 e la banda inferiore per il calcolo della neckline.
  4. Spalla destra e MACD che non va oltre la media.
  5. Sul pullback il MACD va sotto 0 e la banda.

Le entrate migliori sono di sicuro sulla spalla destra e sul pullback, più rischiosa quella sulla testa.

Da notare come si verifica successivamente l’altra inversione.

Testa e spalle esempio con ADX

testa e spalle trading adx
testa e spalle trading adx
  1. Spalla sinistra con ADX, DI+, DI- fuori bande e ADS e DI+ > 45.
  2. Testa con divergenza, ADX fuori banda e > 45.
  3. Neckline confermata da DI + fuori banda.
  4. Divergenza sui massimi della spalla destra e ADX sotto la media incrocia DI-.
  5. Pullback confermato da ADX fuori banda.

Testa e Spalle: figura verificata con TDI Boosted

Come vedi ogni indicatore ti racconta sempre la stessa cosa. E quando il segnale è comune, la verità può essere solo una.

Il pattern testa e spalle è davvero utile se riesci a leggerlo ed interpretarlo nel modo giusto. Proprio per questo motivo alcuni oscillatori aiutano il nostro compito. Con il TDI Boosted ho aggiunto le bande di bollinger e una media ad alcuni oscillatori popolari e il risultato è quello di aver ottimizzato i segnali.

Se ti va, dai un’occhiata all’oscillatore e agli altri indicatori tecnici per metatrader che ho programmato io stessa e messo a disposizione sul sito e fammi sapere cosa ne pensi.

A presto.


Se l’articolo ti è stato utile, puoi aiutarmi a condividerlo? GRAZIE!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Segui il





Puoi cancellare l'iscrizione in qualsiasi momento cliccando il link in calce alla newsletter o scrivendomi.

Per essere sicuro di esserti iscritto alla newsletter devi completare le seguenti fasi dopo il click del pulsante:
1. Si aprirà una finestra popup in cui dovrai effettuare un'ulteriore conferma che tu voglia realmente iscriverti alla newsletter.
2. Dovrai confermare la tua iscrizione cliccando un link che riceverai nella tua mail.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

BROKER

CFD
ECN + CFD
ECN + CFD
amp logo
Futures + CFD
avatrade logo
CFD

Ci sei già?

AVVISO DI RISCHIO: Una percentuale di trader tra 74 e 89% perde il proprio denaro con il trading su strumenti a leva come i CFD.